Prestiti bancari a protestati

 

I prestiti ai protestati sono una tipologia di prestito molto particolare. Innanzitutto diciamo subito che non tutte le banche offrono prestiti a protestati, per via del fatto che vengono considerati dei cattivi pagatori e per questo possono vedersi precluso l'accesso al credito. Nonostante ciò esistono società specializzate che erogano prestiti anche ai protestati.

Un protestato infatti è qualcuno che in passato ha richiesto un prestito e non è riuscito a restituirlo. In seguito di ciò è stato iscritto nel registro speciale dei cattivi pagatori e ciò pesa tantissimo quando si va in cerca di un prestito.

Per poter ottenere un nuovo prestito un protestato dovrebbe avviare la pratica di cancellazione dal registro protesti che è lunga e contorta. Alcune società si occupano esclusivamente di questo. Fortunatamente per loro esistono dei prestiti studiati appositamente per i protestati, che sebbene siano più difficili da ottenenere permettono di ricevere liquidità immediatamente.

I requisiti per ottenere un prestito per protestati sono molto restrittivi e i tassi sono più alti per via del maggior rischio che comporta l'operazione: requisito cardine è quello di essere in possesso di un regolare lavoro, sia come dipendente pubblico che privato, o in caso di lavoratore autonomo o libero professionista vi verrà richiesta una polizza assicurativa.

Il modo più semplice difatti per ottenere un prestito in caso di cattivi pagatori è quello del prestito mediante cessione del quinto, ossia quel prestito che prevede il rimborso rateale mediante la cessione di un quinto dello stipendio netto percepito. Questo tipo di rimborso è particolarmente gradito alle finanziarie perchè si ha una trattenuta alla fonte, ossia direttamente sullo stipendio del debitore, automaticamente, per cui senza bollettino o pagamento tramite mav bancario.